Oldtimesro.net

Oldtimesro.net

Episodi naruto in italiano scarica

Posted on Author Vuramar Posted in Giochi

  1. Trucchetti per scaricare gratis gli episodi di naruto
  2. Naruto Prima Serie ITA 1 stagione 220 episodi
  3. Download di tutte le puntate di Naruto Shippuden
  4. Naruto ITA (Streaming & Download)

Episodi: – (Concluso) Crediti: OPF Trama: Naruto Uzumaki è un ninja dodicenne del Villaggio della Foglia, con il sogno di diventarne l'Hokage, ossia il . Ora, Naruto è un ninja iperattivo e con la testa a testa bassa che ancora vive a Naruto ITA – Episodio 1. Streaming Principale. Link Download - Openload. Link cartella contenente tutte le puntate di naruto completamente in italiano e censurate: Download Episodi · UTorrent_logo. Torrent Episodi: • Naruto Ep: dall'1 . Naruto Prima Serie ITA - Streaming Naruto - Naruto ITA - Naruto Episodi ITA Download - Episodi Naruto - Naruto puntate ITA - Naruto ITA Download - Naruto .

Nome: episodi naruto in italiano scarica
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: iOS. Windows XP/7/10. MacOS. Android.
Licenza: Solo per uso personale (acquista più tardi!)
Dimensione del file: 35.88 Megabytes

Sono un tale appassionato di naruto sin dai suoi inizi e ho sempre sognato di avere una copia dei suoi episodi che siano doppiati oppure sottotitolati in Italiano. Qualcuno mi ha detto che posso scaricare gratuitamente naruto da naturoget.

Potete darmi una mano con questi miei dubbi? Oppure fornirmi qualche altro sito da dove è possibile scaricare gli episodi di naruto? Come ben sanno molti degli amanti del genere anime, narutoget. Inoltre, per scaricare Narutoshippuden da questo sito, tutto quello che vi serve è un affidabile gestore di scarichi simile allo strumento di cui discuteremo in seguito.

Il modo migliore per scaricare gli episodi da narutoget.

Semplice vero???? Devi essere connesso per inviare un commento. Detto cio e il momento di iniziare.

Trucchetti per scaricare gratis gli episodi di naruto

Il tutto è gratis, senza bisogno di login e senza limitazioni. Nel caso non vi piacesse questo forum vi posto un altro link davvero interessante. Una volta cliccata compare una lista suddivisa a 5 macro gruppi, scegliete quella che più vi interessa.

Spero che la mia guida vi piaccia e spero che in molti la leggano. In attesa di nuovi episodi….. Articoli correlati. Lascia un commento Annulla risposta Devi essere connesso per inviare un commento.

Sasori, per porre fine allo scontro, crea un fitto roveto spinoso con la sabbia e lo scaglia contro Sakura.

La giovane ninja ha un lungo flashback sugli insegnamenti della sua maestra Tsunade. Al termine dell'attacco, Sakura cade a terra ferita dal veleno presente nella sabbia. Sasori lancia all'attacco la sua marionetta mentre Chiyo è bloccata da una roccia. Poco prima di subire l'attacco finale, Sakura si rialza di scatto e distrugge la marionetta.

L'effetto dell'antidoto la rende immune al veleno per tre minuti. Sasori vuole concludere il duello contro Sakura e Chiyo e utilizza un'altra marionetta umana: il proprio corpo. Sasori attacca le due ninja con del fuoco e poi con dell'acqua. Successivamente, Sasori ferisce nuovamente Sakura con la sua coda, ma l'antidoto è ancora attivo e la ragazza non viene avvelenata. Sakura riesce a colpire e a distruggere Sasori, ma il suo cuore non è stato eliminato e riesce a ricomporre il proprio corpo.

A questo punto, Chiyo decide di utilizzare le sue dieci marionette. Sasori ribatte sfoderando cento marionette. Mentre Chiyo tiene impegnate le marionette del nipote, Sakura attacca Sasori bloccandone il corpo. Chiyo viene colpita da una marionetta nemica. Sakura nota che Sasori ha impiantato il proprio cuore all'interno del corpo di una delle marionette accanto a Chiyo e sta cercando di ucciderla. Sakura si getta contro Sasori ricevendo il colpo in pieno petto.

Sasori tenta di uccidere Chiyo, ma questa, con le sue ultime due marionette, quelle dei genitori di Sasori, riesce a colpirlo nel suo unico punto debole, la parte che produce il suo chakra. Chiyo, poi, riesce a salvare Sakura utilizzando una tecnica di resurrezione tensei ninjutsu di sua invenzione dando alla ragazza parte della sua energia vitale.

Nel frattempo, Naruto e Kakashi inseguono Deidara e sono ormai pronti alla lotta. Lo scontro fra il Team Gai e i cloni si fa sempre più faticoso. Nel frattempo, Kakashi riutilizza il suo Sharingan ipnotico che è in grado di risucchiare in un'altra dimensione Deidara. Tuttavia, riesce solo a staccargli una parte del suo braccio. Naruto, poco dopo, lo attacca riuscendo a farlo cadere dall'uccello di argilla e continua ad affrontarlo, ma, dopo avere sferrato il colpo finale, scopre di avere combattuto contro una copia.

La rabbia di Naruto aumenta e inizia a liberarsi dal suo corpo il chakra della Volpe. Sakura si accerta, successivamente, della morte di Gaara; Naruto, quindi, incolpa Chiyo accusandola di avere causato a Gaara molte sofferenze sigillandogli il demone nel suo corpo.

Chiyo, quindi, sceglie di morire per far tornare in vita Gaara utilizzando la sua tecnica. Naruto offre, quindi, a Chiyo il proprio chakra per riportare in vita l'amico.

Chiyo, prima di morire, dice di essere fiduciosa in Naruto e nella nuova generazione di ninja e pensa che loro riusciranno a guidare i propri villaggi verso un futuro migliore.

Nel momento in cui Gaara si riprende, attorno a lui ci sono tutti i ninja arrivati dal Villaggio della Sabbia. Tutti i presenti, assieme, iniziano a pregare per l'ormai defunta Chiyo. Tobi esprime il desiderio di unirsi ad Alba, anche perché spera di poter prendere il posto di Sasori.

Zetsu e Tobi, successivamente, cercano di recuperare anche l'anello di Deidara poiché lo credono morto, ma, quando ritrovano l'arto del loro compagno, il ninja riappare. Gaara viene accolto con gioia da tutta la popolazione del Villaggio della Sabbia.

Ogni onore viene riservato anche al ritorno della salma di Chiyo. I ninja della Foglia ripartono, quindi, verso casa. Quattro giorni sono già trascorsi e adesso Naruto e Sakura, con sei giorni rimanenti per arrivare al ponte Tenchi, si preparano a organizzare un nuovo team per andare all'incontro.

Proprio nel momento in cui Choji accetta la proposta, Shikamaru, Choji e Naruto vengono attaccati da Sai, desideroso di testare le abilità di Naruto.

Tsunade rifiuta la proposta e promette che proteggerà Konoha con la sua stessa vita se Naruto venisse catturato a causa sua. Infine, Naruto e Sakura incontrano i due nuovi membri della loro squadra. Sai spiega a Naruto che ha combattuto contro di lui solo per cercare di capire quanto fosse forte, dopodiché fa irritare sia Naruto sia Sakura insultandoli.

Il Team Kakashi incomincia i preparativi per partire. Nel frattempo, Sakura racconta a Tsunade del comportamento strano di Sai, ma Danzo interrompe la loro conversazione per chiedere a Tsunade se ha selezionato un ninja degno di essere a capo di Sai.

Jiraiya, Tsunade e Kakashi si riuniscono per spiegare a Yamato la situazione in cui, attualmente, si trova Naruto riguardo alla Volpe a Nove Code. Il Team Kakashi esce poco dopo dal villaggio per la nuova missione. Iniziano i primi litigi fra Naruto, Sakura e il nuovo compagno: Sai insulta sia Naruto sia Sasuke scatenando l'ira dei componenti della squadra. A quel punto, Yamato decide di far riposare tutti alle terme per aiutarli a migliorare il loro lavoro di squadra, ma la faccenda si rivela più complessa del previsto.

Parlando con lui, la ragazza scopre anche che il ninja non ha mai dato un titolo alle sue opere. La squadra si rimette in cammino. Yamato è molto cauto circa eventuali trappole poste sul percorso e, per questo motivo, decide di lasciare la strada principale ed attraversare la foresta. Accampandosi per la notte, Yamato crea una casa di legno utilizzando l' Arte del legno.

All'interno, il team si riunisce per riflettere sulle differenti tattiche da utilizzare durante la cattura della spia. Sai, pur di catturare il "nemico", non esita a mettere in difficoltà Naruto lasciandolo bloccato da un serpente da lui creato.

Il ninja si dedica all'inseguimento e alla cattura della finta spia. Terminata la prova, Sai spiega a Sakura che, per lui, è più importante preoccuparsi del compimento della missione che dei compagni di squadra. Egli è anche curioso di conoscere il motivo per cui Naruto voglia salvare a tutti i costi Sasuke. Sakura gli spiega che, per Naruto, Sasuke è come un fratello. Sai risponde che suo fratello è morto e che da tempo non è in grado di provare emozioni.

Il giorno seguente, il Team Kakashi raggiunge il ponte. Arrivata la spia, che si rivela essere Kabuto, Yamato inizia una conversazione aspettando il momento giusto per catturarlo.

Quando quest'ultimo sta per agire, appare Orochimaru che lo smaschera e Kabuto rivela di non essere più sotto il comando di Sasori, ma che ha sempre seguito di sua volontà Orochimaru. A Yamato non rimane altra scelta che far intervenire Naruto, Sakura e Sai, rimasti nascosti.

Dopo che la prima coda si è completamente formata, Naruto colpisce Orochimaru scaraventandolo nella foresta. Una volta ripreso, Orochimaru riconosce in Yamato la persona su cui aveva effettuato esperimenti tempo prima e nella quale risiede parte del DNA del Primo Hokage.

Sempre più infuriato, Naruto sviluppa altre due code. Nel frattempo, Sai disegna un uccello e vola verso i due combattenti, non ascoltando gli ordini di Yamato che gli imponevano di salvare Sakura. Yamato recupera la ragazza in extremis. A causa di un violento colpo di Naruto, Orochimaru rigenera il proprio corpo affermando, inoltre, che Sasuke resta il più forte nonostante Naruto abbia il chakra della Volpe.

Naruto, allora, si infuria e genera la quarta coda trasformandosi completamente. Yamato, dopo avere soccorso Sakura, invia una copia di legno a seguire il combattimento. Con un colpo, Naruto taglia in due parti Orochimaru, ma quest'ultimo riesce a ricomporre il proprio corpo. Riappare Kabuto al quale Sakura rivela che Sasori è morto e il modo in cui sono venuti a conoscenza del loro appuntamento presso il ponte Tenchi.

Nel frattempo, Naruto accumula una grande quantità di chakra che poi ingerisce per scagliare un colpo di incredibile potenza dal quale Orochimaru si difende evocando tre cancelli Rashoumon davanti a sé.

I cancelli vengono, comunque, distrutti dal colpo, ma Orochimaru riesce ugualmente a colpire Naruto con la sua spada Kusanagi. Sakura rimane spaventata alla vista di Naruto in quello stato e, ripensando a quando le promise di salvare Sasuke, gli corre incontro pregandolo di smettere, ma Naruto la colpisce. Stranamente, Kabuto cura la ferita della ragazza confessando che li considera come alleati per l'eliminazione di Alba.

Yamato riesce a fermare Naruto tramite una tecnica del Primo Hokage. Nel frattempo, Sai si avvicina a Orochimaru e gli dice di non essere suo nemico e che ha un messaggio per lui da parte di Danzo, ma Orochimaru lo colpisce.

Nel frattempo, Sai convince Orochimaru e Kabuto a fidarsi di lui e se ne vanno via tutti e tre. La copia di Yamato avverte quest'ultimo e, poi, li insegue. Naruto, Sakura e Yamato raggiungono il luogo del precedente scontro con Orochimaru e trovano gli oggetti di Sai per terra. Yamato ipotizza che Sai stia svolgendo una missione segreta e che Danzo abbia intenzione di far cadere il Villaggio della Foglia. Kabuto piazza una trappola per tentare di depistare la copia di Yamato.

Durante la sosta, Yamato prende in disparte Naruto e gli confessa che è stato lui a ferirla. Intanto, Sakura guarda nel libro di Sai, cadutogli in precedenza, e nota che non è ancora finito.

I tre capiscono anche che parla dello stesso Sai e di suo fratello. Nel frattempo, Orochimaru, Kabuto e Sai, inseguiti dalla copia di Yamato, raggiungono il nascondiglio dove incontrano Sasuke Uchiha. Nel frattempo, Naruto, Sakura e Yamato hanno raggiunto il nascondiglio di Orochimaru.

Prima di entrare, il capitano fa mangiare ai due dei semi speciali che gli permettono di localizzare i componenti della squadra qualora fosse necessario. Alle terme, Yamato aveva introdotto due semi dello stesso tipo nel corpo di Sai. Sai rivela, inoltre, che la Radice avrebbe provveduto all'eliminazione del Sannin. Sakura gli restituisce il libro affermando che il legame di Sai con quell'oggetto lascia intendere che il ragazzo non ha perso completamente le sue emozioni.

I tre bloccano Sai e lo conducono all'esterno. Quest'ultimo, a sua volta, blocca Kabuto e afferma di avere cambiato idea circa la conduzione della missione affidatagli da Danzo. Il ninja vuole capire in cosa consiste il legame fra Naruto e Sasuke. Kabuto rivela che il rifugio è pieno di trappole e di stanze e, in una di queste, c'è Sasuke. I quattro, allora, si dividono in due squadre e iniziano la ricerca. Nel momento in cui Sai finisce di disegnare, appare Orochimaru che ingaggia un breve scontro con Naruto, ma, all'arrivo di Sakura e Yamato, decide di lasciarli in vita per seguire Sai che, nel frattempo, è andato a cercare Sasuke.

Sai trova Sasuke e, dopo avergli detto che ha intenzione di riportarlo al villaggio, prova a catturarlo, ma quest'ultimo si libera provocando un'esplosione. Il rumore attira Yamato, Naruto e Sakura che rivedono il loro amico dopo tre anni. Il demone commenta che gli occhi di Sasuke sono più diabolici di quelli di Madara Uchiha e che mostrano una notevole potenza.

Una volta tornati al villaggio, Yamato mette al corrente Tsunade dei piani di Danzo e Sai chiede a quest'ultimo di poter rimanere nel Team Kakashi. Dopo essersi ricordato del recente incontro con Sasuke, Naruto si rende conto che si è trattato solo di un brutto sogno. Nel frattempo, Sai inizia a studiare i vari metodi per socializzare con gli altri e a utilizzare i soprannomi, ma la cosa si presenta alquanto difficile per lui.

Naruto, Sakura e Sai vanno a visitare il maestro Kakashi in ospedale e quest'ultimo avverte Naruto che, una volta dimesso, lo sottoporrà a uno speciale addestramento per creare una nuova tecnica più potente del Rasengan. Prima che Kakashi possa spiegare i dettagli a Naruto, arriva Asuma con il Team 10 al completo. Come primo passo, Kakashi aiuta Naruto a scoprire la natura del suo chakra che risulta essere di elemento vento. Kakashi spiega a Naruto che il suo allenamento consisterà nel fondere l'elemento vento al Rasengan e che, attraverso le copie, è possibile accelerare un allenamento che richiederebbe anni.

L'allenamento ha inizio quando Naruto raccoglie con i cloni tutte le foglie di un albero per tagliarle con il chakra del vento. Chiedendo consigli ad Asuma, che possiede l'elemento vento come Naruto, egli riesce a comprendere come utilizzare al meglio quest'ultimo.

Naruto, con le sue copie, alla fine, riesce a tagliare completamente a metà la foglia. Naruto giunge sul luogo della prima tomba, già profanata, e si scontra con un ragazzo di nome Sora il quale utilizza l'elemento vento che scambia Naruto per il profanatore.

Grazie all'intervento di Chiriku, capo del tempio, nonché ex-membro dei dodici, viene chiarito l'equivoco e il Team Yamato viene scortato al tempio che Naruto aveva già sognato in precedenza. Naruto scopre che Sora ha un potere misterioso e, per questo motivo, viene messo in disparte dagli altri monaci.

Nel frattempo, la seconda delle quattro tombe viene trafugata e il team si getta all'inseguimento. Mentre Chiriku rimane indietro, gli altri si gettano all'inseguimento. In realtà, si tratta di una trappola: i predoni riescono, con una tecnica della terra, La Ruota della Fortuna, a intrappolare tutti e a dividerli. Sai riesce a scappare da Fuen e a salvare Sakura da un ragno gigante. Naruto è alle prese con Fuka che è in grado di utilizzare più elementi.

Intanto, Sora incontra Furido, il capo dei predoni. Intanto, Sora incontra Furido e, dopo un breve scontro, quest'ultimo gli chiede di andare assieme a lui a distruggere il Villaggio della Foglia. Naruto riceve il Bacio della Morte di Fuka, la quale, dopo avergli risucchiato tutto il chakra, non riesce ad assorbire quello della Volpe a Nove Code. Naruto viene salvato dall'intervento di Sora. Successivamente, i predoni si ritirano in seguito all'arrivo di Chiriku. Sora, infine, viene portato a Konoha.

Sora fa conoscenza di alcuni compagni di Naruto e conversa con Asuma dal quale riceve informazioni riguardo al padre che, proprio come Asuma e Chiriku, faceva parte dei dodici ninja guardiani. Asuma afferma che l'uomo è morto per proteggere i propri ideali e commenta anche che Sora è cresciuto molto. Nel frattempo, i predoni attaccano un altro villaggio del Paese del Fuoco.

Intanto, giunge, al villaggio, un messaggio da Chiriku che li avverte dei poteri nascosti di Sora. Dopo l'allenamento, Asuma ricorda i momenti passati combattendo contro il padre del ragazzo. Mentre passeggia per le strade del villaggio, Sora incontra Furido, il quale lo informa che è stato proprio Asuma a uccidere suo padre e consegna al ragazzo due pedine dello shogi dicendo che sono per Asuma.

Nel frattempo, Danzo è sparito. Questi propone a Tsunade di eliminare Sora in quanto potenziale pericolo per il villaggio mentre egli viene sorpreso a spiare e coglie l'occasione per chiedere ad Asuma se ha ucciso suo padre. Alla risposta affermativa del Jonin, Sora si scatena mostrando un'incredibile forza e viene fermato da Naruto che viene colpito per proteggere Sora e sviene. Intanto, Furido racconta a Sora la storia di suo padre che voleva un Paese governato dal Signore Feudale e, quindi, era contro l'Hokage.

Sora gli crede e tenta di assassinare Tsunade, ma viene fermato da Naruto. Successivamente, creano un'enorme barriera distruggendo buona parte di Konoha e compaiono degli individui simili a ninja zombie. Preoccupato dallo svolgersi degli eventi, Asuma raggiunge Naruto e Sora mettendolo di fronte al fatto di essere stato usato dai quattro predoni. Sora, sconvolto da questa rivelazione, fugge di nuovo.

Asuma intima a Naruto di inseguire Sora mentre egli si prepara a contrastare gli aggressori di Konoha. Quindi, Asuma inizia a combattere contro Kitane, uno di loro. Intanto, Naruto, Sakura e Yamato si trovano a combattere rispettivamente con Fuka, Fuen e Fudou mentre gli altri sono alle prese con gli zombie.

Nel frattempo, Shikamaru è nell'ufficio dell'Hokage a pensare a una strategia per sconfiggere i nemici. Intanto, Naruto è in difficoltà contro Fuka mentre Kitane intrappola Asuma e fugge. Sakura è alle prese con l'illusione di Fuen, ma riesce a liberarsi e a uccidere quest'ultima, di conseguenza, la barriera eretta intorno al villaggio scompare. Anche Yamato uccide, senza difficoltà, Fudou e, di conseguenza, anche gli zombie iniziano a scomparire. Nel frattempo, Naruto sconfigge Fuka.

Furido scioglie il sigillo di Sora, cosicché quest'ultimo distrugga il villaggio. Naruto e Asuma li raggiungono, ma, ormai, Sora ha perso il controllo e appare la prima coda.

Asuma riconosce Furido: egli non è altri che Kazuma, il padre di Sora, che credeva di avere ucciso. Arrivano anche il team di Asuma, Rock Lee e Kiba, ma non sono in grado di contrastare il ragazzo, ormai apparentemente inarrestabile per il formarsi di altre due code che sembra intenzionato a distruggere il villaggio. Naruto continua a chiamare Sora, convinto che questi sia ancora cosciente, ma, appena lo tocca, inizia a trasformarsi anche lui in Volpe. Kazuma spiega che, finché i due saranno vicini, il potere della Volpe continuerà ad aumentare fino a distruggere il villaggio.

Naruto, invece, riesce a bloccare la trasformazione con la sua forza di volontà e incita Sora a fare altrettanto. Nel frattempo, Asuma riesce a sconfiggere Kazuma con l'aiuto di Sai, scappato dall'ospedale. Alla fine, Sora riprende conoscenza e il chakra della Volpe si separa dal suo corpo.

Il giorno dopo, mentre il villaggio viene ricostruito, Sora parte dicendo di voler visitare il mondo anziché tornare al tempio del Fuoco.

Questi, nel frattempo, riescono a sconfiggere Nii Yugito, trasformata in Demone Gatto, e Kakuzu, alla fine dello scontro, afferma che il loro prossimo obiettivo sarà il Paese del Fuoco. Hidan e Kakuzu si dirigono verso il Paese del Fuoco in cerca di un'altra forza portante.

Kakuzu decide di vendere il cadavere per intascare la sua taglia di 30 milioni di ryo. Nel frattempo, Naruto riprende l'allenamento con Kakashi e Yamato e, dopo avere nuovamente tagliato le foglie con le copie, passa alla seconda fase: tagliare una cascata creata da Yamato. Tsunade invia venti squadre alla loro ricerca per fermarli e Naruto continua a allenarsi nel tagliare una cascata usando un gran numero di copie giorno e notte, sotto la sorveglianza di Kakashi e Yamato.

Una notte, Sakura, seduta sul proprio letto a guardare una vecchia foto del Team 7, pensa a Sasuke, a Naruto e alle parole di Yamato versando, infine, una lacrima. Intanto, Kakashi, dopo avere portato Naruto a rifocillarsi da Ichiraku, mostra al ragazzo una cosa interessante: il Jonin esegue un Rasengan. Naruto, incoraggiato da tali parole, inizia la terza e ultima fase dell'addestramento. Intanto, Hidan e Kakuzu arrivano al punto di scambio dove riscuotono il denaro della taglia di Chiriku.

Allora, Asuma inizia a combattere contro Hidan mentre Shikamaru lo supporta con le ombre. Izumo e Kotetsu tengono sott'occhio Kakuzu che osserva il combattimento del compagno senza intervenire.

Hidan riesce a ferire Asuma e, dopo avere bevuto il sangue perso dall'avversario, disegna un cerchio per terra e vi si posiziona all'interno mentre Asuma lo colpisce in pieno con una tecnica di fuoco. Anche Shikamaru è allo stremo delle forze e Kakuzu ne approfitta per attaccarlo. Izumo e Kotetsu intervengono in suo aiuto, ma vengono sopraffatti facilmente dalla superiorità dell'avversario. Nel frattempo, Hidan tenta di sferrare il colpo di grazia ad Asuma che lo evita e colpisce in pieno proprio Hidan, il quale era già rientrato nel cerchio e Asuma accusa il colpo.

Hidan si trafigge ancora ferendo gravemente il Jonin. Hidan e Kakuzu vengono contattati da Pain che ordina loro di raggiungere gli altri per sigillare l'ultimo cercoterio catturato e questi se ne vanno.

Nonostante le ferite, Asuma augura ai suoi ex-allievi di diventare più forti e sussurra qualcosa a Shikamaru per poi fumarsi la sua ultima sigaretta e morire.

Egli scopre che, per creare la sua nuova tecnica, ha bisogno di un'altra copia. Intanto, Alba sta sigillando il Gatto a Due Code e Pain coglie l'occasione per spiegare che l'obiettivo finale dell'organizzazione è conquistare il mondo.

Il Villaggio della Foglia viene a sapere del decesso di Asuma. Una mattina, lui, Ino e Choji partono per scovare il duo di Alba e, nonostante le proteste di Tsunade, al trio si aggrega anche Kakashi. Naruto, nel frattempo, sta continuando l'allenamento con Yamato. Il Team 10, insieme a Kakashi, tende un'imboscata ai due membri di Alba. Shikamaru riesce a immobilizzare i due con il controllo dell'ombra, ma Kakuzu riesce a liberarsi utilizzando nuovamente le fibre che fuoriescono dal suo corpo; tuttavia, viene colpito da un attacco di Choji.

Kakuzu resiste all'attacco di Choji, ma viene colpito alle spalle da Kakashi che lo trafigge con il Mille Falchi. Tuttavia, resta vivo e mostra una delle sue abilità: egli possiede quattro maschere sulla schiena che fuoriescono, acquisiscono un corpo autonomo e sono in grado di attaccare. Una delle maschere muore appena esce, ma Kakuzu attacca i ninja della Foglia con vento, fulmine e fuoco. Shikamaru si offre di affrontare da solo Hidan, lo immobilizza con l'ombra e lo porta in una foresta.

Intanto, Shikamaru tende dei fili con delle carte bomba attorno a Hidan, ma la sua tecnica svanisce e quest'ultimo ne approfitta per ferirlo, beve il suo sangue e inizia la cerimonia. Hidan si trafigge col paletto. Kakuzu stramazza al suolo un attimo prima di colpire mortalmente Kakashi e prelevarne il cuore. Tuttavia, una delle maschere si sacrifica per far tornare in vita Kakuzu che attacca nuovamente i tre, ma interviene il Team Yamato al completo per salvare la situazione.

Shikamaru, dopo avere finto di essere esausto e avere annullato la tecnica, intrappola Hidan con le carte bomba e, dopo essersi ricordato di Asuma un'ultima volta, lo fa esplodere e cadere in una fossa scavata in precedenza.

Naruto Prima Serie ITA 1 stagione 220 episodi

Intanto, Shikamaru seppellisce vivo Hidan nonostante le minacce di quest'ultimo e lascia sorpresi Sai e Sakura al loro arrivo. Naruto decide di riprovarci dicendo che non crescerà mai finché non ci riuscirà e, questa volta, riesce a colpire in pieno Kakuzu con la sua nuova tecnica. Kakashi commenta di non essere riuscito a contare il numero di colpi ricevuti dal membro dell'Organizzazione Alba che cade a terra sconfitto. Una volta tornati al villaggio, Naruto viene curato da Sakura essendosi rotto il braccio nell'eseguire il Rasenshuriken e Tsunade, dopo avere esaminato il cadavere di Kakuzu, ordina a Kakashi ed a Yamato di impedire a Naruto di eseguire nuovamente la sua nuova tecnica.

Shikamaru trova Kurenai alla tomba di Asuma e le promette di prendersi cura del bambino che sta aspettando. Una volta a casa, Shikamaru dice a suo padre di avere finalmente capito chi è il Re: è la nuova generazione. Quest'ultimo ordina a Kabuto di portargli Guren, una shinobi che utilizza l'Arte del Cristallo. Intanto, giunge, al Villaggio della Foglia, un messaggio di un ANBU che, poco prima di morire, ha scoperto la possibile posizione di un nascondiglio del Ninja Leggendario.

Tsunade incarica il Team 8 con Kakashi al comando di investigare la zona. Nel frattempo, Naruto viene convinto da Jiraiya ad andare alle terme per rimettersi in sesto e ricominciare ad allenarsi.

Download di tutte le puntate di Naruto Shippuden

Il Team 8 raggiunge il nascondiglio, ma trova solo cavie sconfitte i superstiti se ne sono andati precedentemente insieme a Guren e la struttura crolla. Il gruppo si salva e Shino localizza i fuggitivi. Alcuni di essi, nel frattempo, tentano di ribellarsi, ma vengono uccisi tutti quanti da Guren.

Coloro che non avevano combattuto giurano fedeltà alla donna. Naruto, nel frattempo, inizia uno speciale allenamento alle terme con Gamariki, un rospo evocato da Jiraiya, per imparare le tecniche combinate. Quella sera, Orochimaru dice a Sasuke che vuole testare i suoi miglioramenti. Questa provoca la fuoriuscita di un'enorme quantità di chakra dal ragazzo e, stimolata dall'evento, appare sul fondo del lago una gigantesca creatura. Nel frattempo, Kakashi invia al villaggio Pakkun con un frammento del cristallo utilizzato da Guren.

Naruto continua l'allenamento con Gamariki per fondere vento ed acqua, ma i due non sembrano in sintonia ed il ragazzo decide di evocare Gamakichi e Gamatatsu. Guren si reca da Orochimaru, ma questi se ne va con Sasuke. La donna ricorda quando era considerata un potenziale contenitore del Ninja Leggendario. Sasuke supera tranquillamente la prova di Orochimaru, il quale informa Guren che, se compirà una missione, potrà cambiare idea sul suo prossimo corpo.

Kabuto porta Yukimaru alle terme e quest'ultimo parla con Naruto. Intanto, Rinji, uno degli scagnozzi di Guren, scopre, grazie alle informazioni riportate da un pipistrello, che il Team 8 li sta pedinando. Naruto ritorna al villaggio per proseguire l'allenamento, ma sembra che né Gamakichi né Gamatatsu siano in grado di utilizzare tecniche d'acqua.

Naruto prova ad insegnare a Gamakichi e Gamatatsu le tecniche d'acqua mentre Kiba scopre che il nemico fa uso di pipistrelli e Shino trova un insetto sopravvissuto agli attacchi di Guren.

Al mattino, Guren trova Yukimaru che suona uno strumento che gli ha lasciato la madre. Dopo avergli donato una camelia cristallizzata che non appassirà mai, i due ripartono. Intanto, Guren ed i suoi uomini localizzano il team di Kakashi senza Shino che si sta prendendo cura degli insetti sopravvissuti e si preparano ad affrontarlo.

Naruto riprende subito gli allenamenti per imparare una tecnica in breve tempo. Gli uomini di Guren localizzano ed attaccano il team di Kakashi.

Grazie all'intervento di Shino, viene evitato il peggio. Guren riconosce Kakashi da lontano.

Naruto ITA (Streaming & Download)

Yukimaru, nel frattempo, pensa a sua madre. Naruto incontra nuovamente Yukimaru. Quest'ultima li affronta con diverse copie riuscendo ad intrappolare Hinata. Nel frattempo, Naruto riesce a sfondare la parete di cristallo tramite una tecnica combinata con Gamatatsu. Quest'ultima fugge con i suoi compagni e torna da Yukimaru. Al nascondiglio arriva anche Kabuto per prelevare il ragazzino e tornare al lago dove erano andati in precedenza.

Entrambi i team della Foglia giungono in prossimità del lago dove vengono trattenuti dai compagni di Guren e solo Naruto prosegue verso il centro del lago. Nel frattempo, il Trecode continua a scatenarsi. Yukimaru rischia di morire, ma viene salvato da Guren. Dopo avere perso i sensi nello scontro, Guren si risveglia e trova Yukimaru di nuovo ammalato.

Arrivano Kakashi e Yamato a fermare lo scontro e battono in ritirata. Anche Gozu porta Guren e Yukimaru al rifugio dove Kabuto lo cura.

Kabuto, nel frattempo, forza Yukimaru a ritornare da Orochimaru, ma viene fermato da Guren. Successivamente, Rinji, sottolineando il servizio reso in qualità di spia, convince Kabuto a farlo incontrare con Orochimaru. I subordinati di Rinji vengono facilmente sconfitti.

Intanto, Naruto fa arrabbiare Guren assumendosi la responsabilità del passaggio di Yukimaru dalla parte del male ed afferma che non le lascerà usare il ragazzo come uno strumento. Tobi, separatosi da Deidara in seguito ad un litigio, giunge in prossimità del lago e spia la squadra di Shizune.

Gli insetti che Shino aveva salvato in precedenza riescono a prevalere sull'Arte del Cristallo di Guren, ma Gozu si sacrifica ed impedisce a Kakashi di finirla. Rock Lee e Ten Ten riescono ad impedire a Rinji di interferire col lavoro delle kunoichi. Intanto, Guren ricorda di essere stata lei ad uccidere la madre di Yukimaru e Kabuto ammette che Orochimaru ha usato questo fatto per manipolare Guren.

Con l'aiuto di Rinji, riesce ad interrompere la tecnica del team di Shizune ed il cercoterio attacca. Prima che possa colpire Guren, Yukimaru lo ferma. Si rivela, dunque, il piano di Orochimaru: manipolare Yukimaru affinché, spinto dall'amore per Guren, utilizzi il suo potere spontaneamente.

Tobi, avvistato il cercoterio, corre a chiamare Deidara. Il ragazzo utilizza tutta la sua energia, ma il Trecode riesce, comunque, ad attaccare. Yukimaru viene trovato svenuto in riva al lago da Kakashi, Sai e Shino che lo portano al sicuro mentre Kabuto li spia.

Nel frattempo, Naruto incontra Guren che sta combattendo contro il Trecode ed aiuta la donna a sconfiggerlo. Purtroppo, il cercoterio li attacca nuovamente ed i due vengono divorati.

Quest'ultimo si sveglia nello stomaco del Trecode e, dopo aver incontrato Guren, subisce l'attacco da parte di piccole creature simili al cercoterio. I due sono costretti a scappare. Nel frattempo, Kihou, Kigiri e Nurari vengono raggiunti da Kabuto che risveglia nel loro corpo il Segno maledetto ed ordina loro di recuperare il ragazzo.

Yukimaru individua Guren e Naruto che, nonostante siano ancora avversari, cercano di uscire insieme dal Trecode. Naruto crea un elevato numero di cloni per cercare un'uscita.

Questi cominciano a collaborare per cercare l'uscita e sfuggire all'attacco dei piccoli Trecode. Guren approfitta della situazione per raccontare a Naruto di quando lei uccise la madre di Yukimaru per volere di Orochimaru nonostante le avesse salvato la vita.

Yukimaru riesce ad indicare ai due la via di uscita tramite delle camelie. Intanto, gli altri vengono nuovamente attaccati dai tre che stavolta sono nettamente più forti e mettono in difficoltà Kakashi, Yamato e Shino. Anche Naruto e Guren si risvegliano altrove mentre Rinji costringe Yukimaru ad utilizzare nuovamente il suo potere. Naruto e Guren riescono a fermare Rinji prima che inietti in Yukimaru una medicina mortale, ma il ninja ne approfitta e racconta al ragazzino che è stata Guren ad uccidere sua madre.

Sorprendentemente, Yukimaru perdona Guren e si scopre che Rinji è, in realtà, Kabuto travestito ed è intenzionato a fermarli. Kabuto confessa di aver ucciso Rinji in precedenza ed evoca il suo cadavere per farlo combattere contro Guren mentre lui combatte contro Naruto.

Quest'ultimo si libera dalla barriera e travolge Kigiri, Nurari e Kihou. Tuttavia il ragazzo fugge nella notte seguente, perché ha capito che Guren, salvata da Gozu, è ancora viva e decide di raggiungerla. Intanto un gruppo di Anbu viene inviato sul posto da Tsunade per sostituire i tre team che dovranno rientrare al villaggio.

Arrivano al lago anche Tobi e Deidara che si sbarazzano facilmente dei ninja e catturano il Trecode con altrettanta facilità. Al Villaggio della Foglia, Tsunade riceve conferma che il Trecode e le sentinelle del lago sono scomparsi probabilmente per mano dell'Organizzazione Alba. Nel frattempo, Orochimaru viene attaccato da Sasuke che afferma di non avere più nulla da imparare da lui e di non apprezzare i suoi metodi.

Il Ninja Leggendario mostra dunque il suo vero aspetto, un enorme serpente ricoperto di squame bianche, e si lancia contro Sasuke reclamandone il corpo. Quando Orochimaru intrappola Sasuke nella morsa di un cumulo di serpenti, il giovane rilascia la forma più evoluta del Segno maledetto liberandosi facilmente.

Kabuto fa ritorno nella stanza e, vedendo il serpente bianco a terra ed il giovane Uchiha in piedi, si chiede chi abbia vinto lo scontro. Attraverso lo Sharingan gli viene mostrato l'esito del rituale: Sasuke è stato in grado di rovesciare la tecnica ed il Ninja Leggendario è stato assorbito.

Quando passano davanti al Grande Ponte, Sasuke ricorda la sua prima missione con il Team 7. Allora, Sasuke e Suigetsu fanno irruzione nel suo palazzo e sottraggono l'arma.

Fra i prigionieri si è già sparsa la voce della morte di Orochimaru e questa viene confermata da Suigetsu, inviato da Sasuke a liberarli. Karin, che inizialmente aveva rifiutato di unirsi al gruppo, si chiude in una stanza con Sasuke e conferma che lo seguirà dimostrando di essere anche infatuata del ragazzo. I tre lasciano il luogo per recarsi verso il nascondiglio del nord. La ragazza afferma, inoltre, che Jugo, oltre ad avere improvvisi impulsi omicidi, è il portatore originale dell'enzima necessario per la creazione del Segno maledetto di Orochimaru.

Al loro arrivo, il team viene aggredito da un gruppo di prigionieri furiosi che, tuttavia, Sasuke e Suigetsu riescono a sopraffare. Una volta arrivati alla sua cella, Jugo attacca Sasuke che deve ricorrere al Segno maledetto per contrastarlo. Nel frattempo, Naruto e Sakura vengono a sapere che Sasuke ha ucciso Orochimaru. Interviene anche Suigetsu, ma Sasuke riesce ad immobilizzare entrambi e minaccia di ucciderli. Sasuke scopre che Jugo era amico di Kimimaro e questi era anche l'unica persona in grado di fermare la sua mania omicida.

Sasuke rivela ai tre che il gruppo si chiamerà "Serpente" "Hebi" e che il loro obiettivo è scovare Itachi Uchiha. Nel frattempo, anche a Konoha viene formata una squadra per cercare i membri dell'Organizzazione Alba Akatsuki.

Obito e Kakashi non vanno molto d'accordo perché il primo è sconclusionato e ritardatario mentre il secondo è preparato ed efficiente. Sulla strada verso l'obiettivo, il gruppo viene attaccato da un ninja e Kakashi sfodera la prima versione del Mille Falchi.

La notte seguente, Minato racconta ad Obito che il padre di Kakashi aveva fallito una missione preferendo salvare i suoi compagni e, per il disonore, si era tolto la vita. Per questo motivo, Kakashi è ossessionato dal rispetto delle regole. Il giorno seguente, i tre si separano dal maestro e vengono attaccati da due ninja che rapiscono Rin.

Obito, nonostante Kakashi gli ordini di proseguire la missione, decide di andare a salvarla. Kakashi, che finalmente ha capito l'importanza del lavoro di squadra, corre in suo aiuto, ma viene ferito gravemente all'occhio sinistro.

Il sacrificio del compagno fa risvegliare lo Sharingan di Obito che gli permette, finalmente, di combattere. I due riescono a liberare Rin, ma il nemico fa crollare la caverna sopra di loro ed Obito, per salvare Kakashi, rimane schiacciato da un'enorme roccia.

Consapevole del fatto di essere gravemente ferito, Obito decide di donare il suo Sharingan a Kakashi come regalo per la promozione a Jonin. Rin esegue il trapianto e Kakashi riesce a sconfiggere il nemico utilizzando, con successo, il Mille Falchi e lo Sharingan. In quel momento, sopraggiungono numerosi nemici, ma in aiuto dei ninja della Foglia arriva Minato.

I tre ninja portano a termine la loro missione. Qui, i componenti del gruppo vengono informati della morte di Orochimaru ad opera di Sasuke e, successivamente, procedono a sigillare il Trecode ed il Quattrocode.

Deidara decide di cercare i gruppi di Naruto e di Sasuke per sfidarli. Il Team Serpente si reca presso un magazzino di armi per attrezzarsi allo scontro mentre, a Konoha, il team di Naruto ed il Team 8 con Kakashi al posto di Kurenai si preparano alla missione. Anche Sasuke ed i suoi compagni si separano. Naruto, Hinata e Yamato incontrano Kabuto e questi cede loro un libro contenente informazioni sui componenti dell'Organizzazione Alba.

Dopo la morte di Orochimaru, Kabuto si era sentito privato della sua identità, ma, pensando a Naruto, aveva trovato una soluzione: il trapianto di un braccio di Orochimaru su di sé. Questo sta lentamente prendendo possesso del corpo di Kabuto.

I tre cercano di catturare il ninja, ma questi fugge via. Nel frattempo, Deidara e Tobi trovano Sasuke e Deidara lo attacca. Deidara decide di testare le capacità del suo avversario usando la sua creta esplosiva di livello C1, ma Sasuke sfugge all'esplosione e costringe il ninja ad utilizzare il suo Drago C2.

Deidara e Tobi creano un attacco combinato che non impensierisce il loro avversario che, infatti, distrugge senza difficoltà il Drago. Deidara riporta alla mente la sconfitta subita, in passato, da Itachi e, preso dalla rabbia, decide di usare il suo Garuda C4. Sasuke riesce a sfuggire anche a questa trappola sfruttando il chakra di tipo fulmine che è superiore a quello di tipo terra impastato nelle bombe.

Guidato dallo smodato desiderio di vedere la paura negli occhi del suo avversario, Deidara utilizza il suo attacco finale e si fa esplodere polverizzando ogni cosa intorno a sé. A seguito delle ferite riportate nell'esplosione, Manda muore.

Nel frattempo, Karin avverte che i ninja di Konoha sono sulle loro tracce e chiede a Jugo di aiutarla a depistarli. Mentre il Team Hebi comincia a muoversi, Naruto incontra Itachi. Dopo un breve dialogo, Itachi se ne va dicendo di avere questioni più urgenti di cui occuparsi.

Una volta concluso l'addestramento, il ninja intraprende un pellegrinaggio allo scopo di adempiere al suo destino.

Prima di fare ritorno a Konoha, Jiraiya si batte con un ninja mascherato e riesce a procurargli una cicatrice sulla fronte. Jiraiya accetta ed inizia ad addestrarli. Successivamente, Jiraiya addestra Minato Namikaze che decide, assieme a sua moglie Kushina, di chiamare suo figlio "Naruto" come il protagonista del romanzo scritto dal suo maestro.

Non riuscendo ad ottenere informazioni, egli cattura due ninja che gli rivelano che il misterioso Pain ha sconfitto il precedente leader della Pioggia, Hanzo. Intanto, Pain cambia corpo e, essendosi accorto dell'intrusione, ordina a Konan di cercare il responsabile. La donna obbedisce e parte alla ricerca del nemico trasformandosi in centinaia di origami a forma di farfalla. Al suo arrivo, Pain evoca un crostaceo con il quale libera Konan che era stata immobilizzata dal suo vecchio maestro.

L'eremita dei rospi sconfigge facilmente l'evocazione di Pain e, dopo averlo immobilizzato, discute con lui della sua ideologia e degli scopi dell'Organizzazione Alba. Dopo essersi reso invisibile usando il mimetismo, Pain evoca numerose creature per sconfiggere Jiraiya. Comprendendo la forza del suo avversario, Jiraiya utilizza una barriera e si prepara ad entrare in modalità eremitica.

Una volta che il Ninja Leggendario ha approntato la sua tecnica, Gamaken lascia il campo di battaglia. Una volta scoperto, Pain richiama altri due dei suoi corpi. Il ninja decide allora di ritirarsi per analizzare il nemico. Egli ipotizza che tutti e tre condividano gli stessi occhi e la stessa vista e comprende che ognuno dei corpi ha uno scopo specifico. Pensando di aver vinto, Jiraiya si distrae e viene attaccato da un altro dei corpi di Pain che gli distrugge un braccio.

Il Ninja Leggendario alza, allora, lo sguardo scorgendo tutti e sei i corpi di Pain, compresi i tre che pensava di avere sconfitto. Egli si accorge che, in passato, lo aveva già affrontato procurandogli una cicatrice sulla fronte. L'eremita dice allora a Fukusaku e Shima di tornare a Konoha col corpo dell'avversario, ma il primo si rifiuta e resta al suo fianco. Jiraiya torna ad affrontare Pain e si rende conto che tutti i suoi corpi appartengono a ninja che ha incontrato o coi quali si è battuto in passato.

Il Ninja Leggendario capisce, dunque, chi è, in realtà, il suo avversario, ma, in quel momento, viene trafitto da tutti e cinque i corpi rimanenti. Mentre sta per perdere conoscenza, riporta alla mente Minato e l'infanzia di Naruto e, ispirato dallo spirito indomito di quest'ultimo, cerca di rialzarsi.

I suoi avversari si avventano su di lui per finirlo, ma, prima che ci riescano, egli scrive sulla schiena di Fukusaku un messaggio in codice. La rana riesce a fuggire poco prima che Jiraiya muoia pensando al titolo da dare al suo prossimo libro: "Le avventure di Naruto Uzumaki". Quest'ultimo è indeciso su quale dei prossimi scontri seguire, quello fra Pain e la forza portante della Volpe a Nove Code o quello fra i fratelli Uchiha.

Poco prima che Sasuke distrugga il clone del fratello, questo gli dice di raggiungere il covo segreto degli Uchiha. La Squadra Serpe si mette, quindi, in marcia verso il luogo designato. Mentre attraversano la foresta, il giovane Uchiha distrugge una copia di Naruto rivelando, finalmente, la sua posizione. I ninja di Konoha si dirigono, allora, all'inseguimento, ma vengono bloccati da Tobi.

Sasuke, intanto, arriva al covo degli Uchiha, pronto a scontrarsi col fratello maggiore. Quando Sasuke giunge sul posto, dichiara che i suoi occhi gli hanno mostrato la morte del fratello ed inizia a battersi col suo avversario. Oltre a rendere il possessore in grado di controllare la Volpe a Nove Code, quest'occhio speciale, una volta risvegliato, porta inevitabilmente alla cecità. I due fratelli, allora, iniziano la battaglia, ma Sasuke viene immobilizzato da Itachi che gli cava un occhio.

I fratelli si affrontano usando ninjustu dell'elemento fuoco. Per contrastare l'attacco di Sasuke, Itachi attiva una micidiale tecnica del suo Sharingan ipnotico: l'Amaterasu, che sembra danneggiare gravemente il fratello. Sasuke utilizza la Tecnica della Sostituzione del Serpente, presa ad Orochimaru, per sfuggire alle fiamme. Itachi capisce che il suo avversario ha terminato il chakra, ma Sasuke dice di essersi preparato a questa situazione e di avere in serbo un'ultima tecnica alla quale Itachi non potrà sfuggire.

Sasuke, ormai quasi privo di chakra, non riesce a trattenere il chakra di Orochimaru che si libera ed attacca Itachi con la Tecnica dell'Idra grazie alla quale evoca un enorme serpente con otto teste. Itachi, utilizzando il Susanoo, riesce a sconfiggere il mostro decapitandogli le otto teste e trafigge Orochimaru con una spada spirituale, la Spada Totsuka, che intrappola il Ninja Leggendario in un'illusione eterna, all'interno di un contenitore del Susanoo.

Sasuke, avendo ormai esaurito la riserva di chakra e non avendo altre tecniche da utilizzare, è alla mercé di Itachi. Zetsu, arrivato sul posto, informa Tobi del risultato dello scontro fra gli Uchiha. Il ninja mascherato diventa improvvisamente serio e si reca al covo degli Uchiha. Sasuke si risveglia in una caverna dove Tobi gli si presenta togliendosi parzialmente la maschera. Appena i due Sharingan si incrociano, in Sasuke si attiva inspiegabilmente l'Amaterasu, ma Tobi riesce a non soccombere.

Il ninja rivela, allora, a Sasuke il vero piano di Itachi: proteggere suo fratello e renderlo più forte trasferirendogli le sue tecniche oculari. Le alte sfere del villaggio, temendo questa eventualità, avevano posto una spia all'interno del clan, quella spia era Itachi Uchiha.

Il Clan Uchiha aveva assegnato ad Itachi il compito di fare da spia presso il villaggio, ma questi, allo stesso tempo, aveva il medesimo incarico nei confronti del villaggio trovandosi di fatto ad agire da spia doppiogiochista. Quando la situazione divenne estrema, il villaggio decise allora di porre fine alla minaccia per l'intero Paese del Fuoco, rappresentata dagli Uchiha, ordinando ad Itachi lo sterminio del proprio clan ed il suo stesso sacrificio diventando un ninja traditore.

Sasuke, inizialmente, non riesce ad accettare quello che Tobi gli sta rivelando, tuttavia, comprende che potrebbe trattarsi della verità.

Piangendo la morte del fratello, Sasuke informa il proprio team che il loro nuovo nome sarà Falco Squadra Falco e che avranno un nuovo obiettivo: la distruzione di Konoha. Sasuke ricorda quando aveva visto Itachi piangere la notte del massacro pensando si trattasse della sua immaginazione ed afferma che non è più possibile ricostruire il Clan Uchiha nel modo in cui immaginava.

Tobi gli assegna il compito di catturare la Bestia ad Otto Code mentre Pain si occuperà della cattura di Naruto. Dopo che Karin lo ha guarito, l'intera Squadra Falco attacca la forza portante che decide, allora, di ricorrere al potere dell'Ottocode. Sasuke usa l'Amaterasu sul suo avversario sconfiggendolo. Mentre i membri del Team 7 convincono Hotaru a rimanere con le sue guardie del corpo, Utakata si addormenta e riporta alla mente il suo passato insieme ad Hotaru ed al suo maestro.

Utakata, una volta svegliatosi, incontra i ninja banditi e si batte con loro fino a che non cade vittima della loro barriera che, dopo averlo imprigionato, esplode. Intrappolati i suoi assalitori, la ragazza fugge nella foresta. I malfattori, liberatisi, la raggiungono, ma Utakata arriva a salvarla.

Mentre il capo dei banditi mostra ai suoi sottoposti la taglia da 50 milioni di ryo su Utakata, questo, assieme ad Hotaru, arriva presso un luogo segreto dove la ragazza gli mostra un segno sul suo corpo.

Improvvisamente, dei ninja inseguitori attaccano Utakata e rapiscono Hotaru dicendole che il ragazzo ha ucciso il suo maestro. Intanto, a seguito di una ferita, Naruto viene a sapere che il segno sul corpo di Hotaru racchiude il segreto della tecnica proibita. Tonbei, per proteggere Hotaru, propone di rimuovere la formula della tecnica proibita dal suo corpo.

La ragazza suggerisce di cercare Shiranami, un componente del clan che sa utilizzare la tecnica, e Naruto parte alla ricerca dell'uomo che si rivela essere lo stesso capo dei banditi. Intanto, Hotaru incontra Shiranami che le rivela di essere il capo dei banditi e la porta al villaggio degli Tsuchigumo per liberare il sigillo della tecnica proibita.

Utakata e Naruto, arrivati sul posto, rimangono vittime a loro volta della tecnica di costrizione di Shiranami. Mentre il Team 7 incontra difficoltà nell'affrontare i banditi e gli abitanti del villaggio, le due forze portanti si liberano e Shiranami, avendo raccolto il chakra sufficiente, rilascia la tecnica proibita.

Mentre il Team 7 si libera dei suoi avversari, il corpo di Hotaru comincia a strabordare di chakra naturale. Il cercoterio di Utakata assorbe il chakra e neutralizza la tecnica proibita facendone sparire il sigillo dal corpo della ragazza. Il Team 7 si congeda da Hotaru ed Utakata che riprendono i loro viaggi. Saga dei due salvatori. Shikamaru chiede a Naruto, ma il ninja è ancora sconvolto a causa della morte del maestro.

I tre scoprono che il codice fa riferimento al libro "Tattiche paradisiache" scritto da Jiraiya. Una volta decodificato il messaggio, riferiscono a Tsunade e Fukasaku che il significato è "Quello vero non è tra loro" e Fukasaku si offre di insegnare a Naruto l'uso della modalità eremitica.

Fukasaku aiuta Naruto ad evitare che questo avvenga e, successivamente, gli consegna il primo libro scritto da Jiraiya riportando alla mente del ragazzo il suo maestro deceduto.

Questi ultimi cercano di convincere Tsunade a non fare affidamento su Naruto, ma l'Hokage si arrabbia intimando loro di credere nella forza portante. Il Jonin sviene ed ha una visione dei suoi vecchi compagni e di suo padre. Intanto, Naruto, al monte Myoboku, tenta di accumulare l'energia naturale in movimento fallendo. Quando la modalità eremitica raggiunge il suo limite, Pain tenta di prendere il controllo dello scontro, ma Naruto richiama un clone dal monte Myoboku e riesce a ritornare in modalità eremitica.

Il ragazzo atterra il Mondo dei Preta e sconfigge il Mondo Naraka, ma, prima che riesca ad attaccare anche il Mondo Divino, questo lo respinge con uno Shinra Tensei. Il Mondo dei Preta riesce ad assorbire l'energia naturale dal ragazzo e, non essendo in grado di controllarla, si trasforma in un rospo rimanendo pietrificato.

In quel momento, il Mondo Divino uccide Fukasaku prima che riesca a portare a compimento la tecnica illusoria che stava preparando assieme a Shima ed immobilizza Naruto al suolo. Pain spiega a Naruto la sua concezione di pace ed i motivi che lo spingono a catturare i cercoteri. Naruto le intima di scappare, ma la ragazza resta e gli confessa il suo amore a lungo tenuto nascosto.

Nel frattempo, Naruto, vedendo Pain ferire gravemente Hinata di fronte ai suoi occhi, rilascia il potere della Volpe a Nove Code. Ripreso il controllo, Naruto affronta il Mondo dei Deva e riesce a scoprire, tramite la modalità eremitica, la posizione di Nagato. Distraendolo con la Tecnica Superiore della Moltiplicazione del Corpo, il ninja della Foglia riesce a colpire l'ultimo corpo di Pain, durante la fase di latenza dello Shinra Tensei, con il Rasengan.

Naruto raggiunge Nagato e, nonostante sia in preda alla collera e desideroso di vendetta, forte degli insegnamenti di Jiraiya, non attacca il ninja della Pioggia e gli chiede di raccontargli la sua storia.

Ricevuto un rotolo contenente delle istruzioni, i ragazzi superano con successo la prima prova, un ragno gigante. Giunti sul luogo dov'è custodita l'eredità, i ragazzi scoprono un messaggio nascosto, lasciato, in realtà, da Gai, che afferma che "non esistono scorciatoie lungo il cammino di un ninja".

Consapevoli di non essere sufficientemente forti per realizzare i propri sogni, i tre orfani si mettono alla ricerca dei Ninja Supremi per farsi allenare. Trovati i Ninja Supremi, gli orfani vengono attaccati e, per salvare Yahiko, Nagato ricorre nuovamente al Rinnegan, il che convince Jiraiya ad allenare i ragazzi. Passati tre anni, il maestro lascia il Paese ritenendo i suoi allievi capaci di badare a loro stessi. Nagato afferma che la morte di Yahiko è stata la sua seconda causa di dolore.

Il ninja della Foglia afferma di credere negli insegnamenti del suo maestro e di voler risparmiare Nagato. Egli cita, inoltre, una frase dal primo libro del loro maestro e Nagato ricorda le circostanze in cui lui stesso ha ispirato Jiraiya a scriverla.

Ricordando che il suo nome proviene da quello del protagonista del libro, Naruto spiega che anch'egli ha sofferto, in passato, come Nagato. Dopo avere recuperato i corpi di Nagato e Yahiko, Konan lascia il villaggio riponendo le sue speranze in Naruto.

Dopo avere eretto un piccolo monumento alla memoria del suo maestro, Naruto ritorna alla Foglia dove, dopo anni di sofferenze ed isolamento, viene celebrato come un eroe da tutti gli abitanti del villaggio. Durante il suo primo anno all'accademia, Naruto fallisce ogni prova che il maestro gli propone e si dimostra molto geloso di Sakura ed invidioso delle lodi degli altri studenti nei confronti di Sasuke. Il giorno successivo, Naruto non si presenta a lezione ed Iruka chiede consiglio a Kakashi, il quale, dopo avergli ricordato il momento in cui decise di diventare un istruttore, lo sprona a tentare di comprendere il ragazzo.

Accorre, in suo aiuto, Iruka che protegge il ragazzo sino all'arrivo di Kakashi. Di ritorno al villaggio, Iruka spiega a Naruto cos'è la volontà del Fuoco e, in quel momento, il ragazzo decide che, un giorno, diventerà il più forte Hokage mai esistito per dimostrare a tutti il suo valore. Nel frattempo, al Villaggio della Foglia, Shikaku riceve la notizia che è stato convocato un consiglio d'emergenza. Nel frattempo, Kakashi ricorda il momento in cui gli venne assegnata la guida del Team 7 e le iniziali riserve che il Jonin aveva nei confronti dei suoi componenti.

Mentre stanno riportando indietro uno struzzo smarrito, i membri della squadra assistono ad un combattimento fra due spadaccini per una questione di vendetta. Quando l'uomo che cerca di vendicarsi fallisce, Naruto decide di dargli lezioni. Nonostante egli si dimostri incapace di portare a termine correttamente le missioni, prova di essere molto forte e spiega di non essere riuscito a vincere la faida poiché aveva intuito qualcosa di strano nel suo avversario.

Quando i due si scontrano nuovamente, quest'ultimo rivela di essersi scambiato col fratello gemello e che entrambi sono innocenti. Alcuni malviventi tentano, allora, di attaccare i due uomini, ma l'intero Team 7 li mette in fuga. La missione, concepita per rafforzare il legame tra la Sabbia e la Foglia, viene interrotta da alcuni ninja mandati dai capi del Villaggio della Sabbia per eliminare Gaara, ritenuto troppo pericoloso.

I compagni della sua squadra ed i membri del Team 7 salvano Gaara ed insieme portano a termine la missione. Tenten, capitano della squadra, chiede al responsabile del laboratorio di mostrarle le nuove armi in sviluppo, ma nessuna di queste impressiona la ragazza.

Dopo che il team ha esplorato il magazzino segreto, dove vengono custodite le armi migliori, il laboratorio viene attaccato da due ninja.


Articoli simili: