Oldtimesro.net

Oldtimesro.net

Relazione protezione scariche atmosferiche

Posted on Author Kezahn Posted in Libri

DE Relazione LPS ATG Monte Alto Nord. RELAZIONE TECNICA. Protezione contro i fulmini. Valutazione del rischio e scelta delle misure. RELAZIONE TECNICA. Protezione contro i fulmini. Valutazione del rischio e scelta delle misure di protezione. TERRAZZA E GRADONATE. DIPARTIMENTO DI. relazione sulla valutazione del rischio scariche atmosferiche. (Art. 84 La normativa CEI EN "Protezione dai fulmini. Valutazione del. RELAZIONE TECNICA. Protezione contro i fulmini. Valutazione del rischio scelta delle misure di protezione. SOMMARIO. CONTENUTO DEL DOCUMENTO. 2.

Nome: relazione protezione scariche atmosferiche
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: MacOS. iOS. Windows XP/7/10. Android.
Licenza: Solo per uso personale (acquista più tardi!)
Dimensione del file: 71.52 Megabytes

La prima edizione risale al La Guida CEI , dedicata a chi è chiamato ad eseguire la verifica dei sistemi di protezione contro i fulmini, fornisce utili indicazioni per verificare la rispondenza alle Norme CEI EN Classificazione CEI delle misure di protezione contro i fulmini adottate a seguito della valutazione del rischio di una struttura.

Periodicità dei controlli La guida dedica un intero capitolo alla determinazione della periodicità dei controlli. Aspetto considerato fondamentale per l'approccio al rischio per garantire che le misure adottate mantengano l'efficacia nel tempo. In ogni caso la verifica deve essere effettuata con periodicità correlata alle caratteristiche della struttura da proteggere.

La Guida art. Tabella 2 - SPD: intervallo fra due verifiche successive Dopo ogni fulminazione è opportuno effettuare un esame a vista dello stato degli SPD, a meno che non sia stato realizzato un sistema di segnalazione remota.

Documento completo allegato.

A questo obbligo si assolve facendo eseguire un'analisi del rischio da scariche atmosferiche, a seguito del quale si evidenzia la necessità o meno della realizzazione di un parafulmine LPS esterno o di protezioni elettriche integrative LPS interno.

Principi generali. Contiene le informazioni relative al pericolo da fulmine, alle caratteristiche del fulmine ed ai parametri significativi per la simulazione degli effetti prodotti dai fulmini. Valutazione del rischio.

Comments ( 2 )

Va considerata in questo contesto la verifica delle misure antincendio. LPS L'esame a vista dell'LPS esterno prende in esame tutte le parti costituenti l'LPS, le condizioni della struttura protetta e gli elementi del sistema di protezione e controlla che essi rispondano a quanto indicato dal progetto.

SPD L'esame a vista degli SPD deve essere eseguito secondo le prescrizioni inserite nel manuale di uso e manutenzione del costruttore del dispositivo, in ogni caso deve essere verificato che: siano realizzate corrette connessioni equipotenziali per ogni servizio; i conduttori equipotenziali all'interno della struttura siano presenti ed intatti funzionalmente operanti ; siano integri gli spinterometri di separazione ISG ; i corpi metallici quali ad esempio canaline, tubazioni, canali di condizionamento, ecc siano direttamente collegati all'LPS o siano posizionati a distanza superiore alla distanza di sicurezza calcolata e definita in progetto; i dispositivi siano efficienti, ovvero esame a vista dello stato dei segnalatori se esistenti: cambio di colore della finestrella indicatrice e nel controllo a vista della presenza di bruciature sul componente o di danni evidenti dello stato dei relativi dispositivi di distacco esterno se presenti.

SPM L'esame ordinario dello SPM deve verificare: l'assenza di connessioni scollegate nonché di rotture accidentali nei conduttori e nelle giunzioni; che nessun elemento dell'installazione sia indebolito a causa di corrosioni, in particolare a livello del suolo; l'integrità dei conduttori equipotenziali e degli schermi dei cavi, l'assenza di ampliamenti e modifiche che richiederebbero ulteriori misure di protezione; l'assenza di danno agli SPD ai loro fusibili e ai dispositivi di distacco; il mantenimento dei percorsi appropriati dei circuiti; il rispetto delle distanze di sicurezza degli schermi.

Esame approfondito misure e prove L'esame approfondito comprende l'esame a vista approfondito e le prove strumentali. Per i controlli periodici il verificatore procede all'esame della documentazione relativa ad eventuali riparazioni, modifiche, interventi manutentivi, ecc.

Per gli SPD l'esame approfondito deve essere fatto sulla base delle indicazioni previste dal costruttore del dispositivo. Le misure e le prove sull'LPS vanno effettuate secondo le norme di buona tecnica Guida CEI e consistono nell'accertamento: del valore della resistenza di terra; della continuità elettrica delle connessioni equipotenziali; del valore della resistenza dei ferri di armatura ai fini della loro continuità elettrica quando vengono utilizzati come elementi dell'impianto.

Scariche Atmosferiche: pubblicato dall’Inail il nuovo manuale per la valutazione del Rischio

Una volta completati i controlli occorre redigere un rapporto di verifica che comprenda tutti i dati rilevati. Ad esempio, in un edificio adibito ad abitazione si possono verificare perdite di tipo L1 e L4; in un museo, perdite di tipo L1, L3 ed 14; in una centrale telefonica non presidiata, perdite di tipo L2 e L4, ecc.

Tabella A — Relazione tra sorgente di danno S1, S2, S3, S4 , tipo di danno D1, D2, D3 e tipo di perdita L1, L2, L3, L4 : Legenda Tabella A: 1 Solo nel caso di strutture con rischio di esplosione, di ospedali o di altre strutture in cui guasti di impianti interni provocano direttamente la perdita di vite umane.

È il prezzo da pagare per la costruzione di una normativa tecnica europea magra consolazione. Il significato delle nuove componenti di rischio è di seguito illustrato.

Si noti che la zona in cui considerare il pericolo è una fascia di 3 m e non più 5 m come prescriveva la norma CE I danni sugli impianti si hanno qualora le tensioni indotte superino la tensione di tenuta ad impulso dei componenti elettrici.

È la stessa componente M della norma CEI E una nuova componente di rischio.

Le perdite che si possono avere sono L1 perdita di vite umane ed L4 perdita di animali negli edifici adibiti ad uso agricolo. È una nuova componente di rischio.


Articoli simili: