Oldtimesro.net

Oldtimesro.net

Come collegare i cavi della batteria scarica

Posted on Author Malajind Posted in Rete

  1. Informazioni utili sulle batterie
  2. Come avviare l’auto con i cavi
  3. Come caricare la batteria auto? Ecco gli step da seguire

La prima pinza rossa al polo positivo (+). La seconda pinza rossa al polo positivo (+). La prima pinza nera al polo negativo (-). oldtimesro.net › Home › VARTA Battery World.

Nome: come collegare i cavi della batteria scarica
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: MacOS. iOS. Windows XP/7/10. Android.
Licenza: Solo per uso personale (acquista più tardi!)
Dimensione del file: 52.65 MB

Far ripartire l'auto se la batteria è scarica non è difficile, a patto di collegare i cavi nel modo giusto. A quel punto, una possibilità per ripartire sarà usare i famosi cavi per far ripartire l'auto o la moto con il supporto di un veicolo marciante. Ma come collegare i cavi? Quali accorgimenti bisogna adottare, per non rischiare problemi?

Massima attenzione, dunque! Per non correre rischi, leggete bene tutte le avvertenze in questo articolo.

Segui quindi le istruzioni scrupolosamente. Collega poi la pinza di colore nero al polo negativo della batteria carica. Connetti poi la seconda pinza nera a un solido pezzo di metallo della scocca del motore della macchina in panne. Accendi poi il veicolo di soccorso, in modo che carichi la sua batteria e conseguentemente anche quella del veicolo in panne. Lascia girare il motore al minimo per circa 5 minuti.

Non accelerare i giri del motore. La batteria scarica non si ricaricherà più velocemente. Parti dalla pinza che hai collegato al telaio o al motore della macchina in panne e procedi a ritroso.

Informazioni utili sulle batterie

Spegni il motore e apri i vani motore di entrambe le automobili. Gli sbalzi di tensione potrebbero infatti danneggiare i dispositivi che si trovano in carica. Procedi poi a controllare che entrambe le batterie degli autoveicoli non abbiano evidenti danni, rotture o perdite di liquido.

Se noterai uno di questi problemi in una delle batterie, fermati immediatamente. Se la macchina in panne non partirà al primo colpo, dopo aver ricaricato la batteria attendi ancora qualche minuto.

Come avviare l’auto con i cavi

Riprova poi nuovamente e ripeti questi passaggi fino a che il motore non si avvierà. Mantieni il motore della macchina appena riavviata leggermente sopra il minimo, per circa 20 minuti. In questo modo agevolerai la carica della batteria.

In alternativa fai un giro con il tuo autoveicolo per il quartiere. Non usare dei cavi economici con una sezione troppo piccola. Utilizza dei cavi robusti, spessi e di buona qualità.

Ultima modifica: 17 ottobre Articoli correlati.

Stacca i cavi e ripeti la procedura di collegamento muovendo un solo morsetto per volta, evitando che possa entrare in contatto con gli altri o con l'altro cavo. L'estremità ancora libera del cavo nero non dovrebbe essere collegata al polo negativo della batteria dell'auto in panne. In questo caso trova un punto metallico, per esempio uno dei bulloni del blocco motore, e collegaci il morsetto.

In alternativa puoi optare per utilizzare una parte non verniciata del telaio dell'auto accessibile dal vano motore. In questo caso il rischio che si generi una scintilla, quando l'auto verrà messa in moto, è molto alto, quindi i fumi di idrogeno che vengono rilasciati dalla batteria potrebbero incendiarsi.

Non addentrarti troppo in profondità all'interno del vano motore per cercare un punto metallico a cui collegare il morsetto del cavo nero. Nella parte inferiore dell'auto passa il tubo che porta il carburante dal serbatoio al motore che dovrebbe rimanere a debita distanza dal morsetto del cavo di collegamento.

Assicurati che i cavi di collegamento non possano entrare in contatto con le parti mobili del motore una volta che verrà avviato.

Come caricare la batteria auto? Ecco gli step da seguire

Pubblicità Avviare i Veicoli 1 Accendi il motore della vettura funzionante e lascialo girare al minimo per alcuni minuti. Per avviare il veicolo usa normalmente la chiave di accensione.

L'impianto elettrico dell'autovettura in panne riprenderà a funzionare non appena l'energia inizierà ad arrivare alla batteria, quindi elementi come le luci o la radio saranno di nuovo funzionanti. Attendi almeno 30 secondi prima di provare a mettere in moto la seconda auto, in modo che la batteria abbia il tempo di ricaricarsi.

Se hai la necessità di fare affluire più corrente alla batteria da ricaricare, premi il pedale dell'acceleratore del veicolo in moto, per fare arrivare i giri del motore a RPM. Gira la chiave di accensione per accendere il motore del veicolo. A questo punto l'impianto elettrico dovrebbe attivarsi immediatamente. Se le spie della strumentazione, le luci dell'abitacolo, la radio e gli altri dispositivi elettronici dell'auto non si accendono significa che la batteria potrebbe avere bisogno di più tempo per accumulare una quantità di energia minima sufficiente ad alimentare l'impianto elettrico del veicolo.

Porta la chiave di accensione sulla posizione "Off" o "0", assicurati che i cavi siano collegati in modo corretto a entrambe le batterie, quindi aumenta il numero di giri del motore del veicolo in funzione per aumentare l'afflusso di corrente alla batteria sotto carica. La causa potrebbe essere un fusibile bruciato da cambiare.

Se le spie della strumentazione e le luci dell'auto si accendono, ma il motore non va in moto, significa che la causa del problema non è la batteria. Quando provi a mettere in moto il motore dovresti sentire il motorino di avviamento che gira. Al contrario, se non senti alcun rumore o solo un semplice "clic", la causa del problema potrebbe essere il motorino di avviamento mal funzionante o da sostituire.

Rimuovi ogni morsetto dei cavi seguendo esattamente l'ordine inverso che hai utilizzato per eseguire il collegamento. Inizia staccando il morsetto del cavo nero della messa a terra, quello che hai collegato a una parte metallica del veicolo in panne. A questo punto rimuovi il morsetto del cavo nero e quello del cavo rosso collegati alla batteria del veicolo funzionante.

Concludi la procedura scollegando il morsetto del cavo rosso dalla batteria in panne che ora funziona perfettamente. Fai molta attenzione quando scolleghi i cavi dalla batteria in modo che i morsetti non si tocchino fra loro finché non li avrai rimossi da entrambi i veicoli. Pubblicità Consigli Alcuni veicoli sono dotati di una copertura in plastica per nascondere alla vista e isolare la batteria.

In questo caso dovrai prima rimuovere la copertura di protezione per poter collegare i cavi. Normalmente è montata a pressione, ma in alcuni casi è fissata da alcune viti che dovrai rimuovere a mano o con un cacciavite. Dopo aver avviato l'auto con i cavi, tienila in moto per almeno 15 minuti in modo che la batteria possa ricaricarsi completamente. In alcuni veicoli la batteria non si trova all'interno del vano motore ma è collocata sotto al sedile posteriore dell'abitacolo o addirittura nel bagagliaio.

In questi casi dovrebbe essere presente un punto di collegamento all'interno del vano motore che permette di avere accesso al polo positivo della batteria. Dopo aver rimosso il pannello protettivo, collega il cavo rosso al punto indicato. Dei cavi di collegamento corti permettono di eseguire un lavoro migliore, dato che la corrente elettrica dovrà percorrere un tragitto più breve.

Al contrario utilizzare dei cavi molto lunghi causa una dispersione di energia e un incremento dei tempi di ricarica. Assicurati di caricarla completamente utilizzando la porta USB o il relativo alimentatore, collegala ai cavi di avviamento inclusi nella confezione al momento dell'acquisto e collegala alla batteria dell'auto da avviare, come faresti normalmente se avessi a disposizione un secondo veicolo.

Pubblicità Avvertenze Evita di alimentare con i cavi una batteria che si è congelata, perché potrebbe esplodere. Se hai la possibilità di ispezionare l'interno della batteria, assicurati che il liquido presente non si sia congelato.


Articoli simili: